AREA STAMPA

INTERVISTE

pag. |1|2|3|4|>>>

4 March 2016
AESVI intervista Luca Tremolada, autorevole firma de Il Sole 24 Ore e Presidente della Giuria del Drago d’Oro 2016

"[...] i videogiochi sono un prodotto culturale. Sono influenzati dall’attualità e sono a loro volta il prodotto di molteplici influenze. Il secondo concetto è dare conto della biodiversità di questo mercato. Non esiste solo il blockbuster commerciale, ma anche sperimentazioni interessanti che rendono il videogioco a tutti gli effetti un nuovo linguaggio."

28 January 2016
AESVI intervista Pier Luca Lanzi, Professore Ordinario del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano, in occasione della Global Game Jam 2016

31 August 2015
AESVI intervista Niccolò Sanarico, Associate di dPixel, e Andrea Postiglione, CEO di Mangatar, in occasione del lancio di due iniziative dedicate ai game developer alla ricerca di finanziamenti. Un workshop sul Venture Capital e una call for startups per partecipare a Slush 2015, uno dei più importanti eventi in Europa per startups e investitori nel settore tecnologico.



29 June 2015
New Game Designer 2015 torna il 2 luglio all’Università Statale di Milano

Dopo il grande successo dello scorso anno, torna New Game Designer 2015, l’evento dedicato ai video game promosso dall’Università Statale di Milano, in collaborazione con AESVI4Developers e Ubisoft, che invaderà i cortili della sede centrale dell’Ateneo in via Festa del Perdono il prossimo 2 luglio a partire dalle 14.30. Tra postazioni di gioco, mostre d’arte videoludica, conferenze e un’area dedicata all’incontro tra domanda e offerta di lavoro, videogiocatori e aspiranti sviluppatori avranno modo di entrare in contatto con alcune delle realtà più autorevoli del panorama video ludico.
Per scoprire il programma della giornata e le aziende presenti visita il sito dell’evento.

 

29 June 2015
In occasione di New Game Designer 2015, AESVI intervista Laura Ripamonti e Dario Maggiorini, responsabili scientifici del percorso video game della laura magistrale di Informatica presso l'Università degli Studi di Milano

 

22 June 2015
AESVI intervista Marina Rossi, organizzatrice di Game Happens!

"Ci siamo resi conto  in fretta che l'industria regionale somigliava a un arcipelago di tante piccole isole che vedevi in lontananza, ma che non riuscivi neanche a contare. Avere un evento che potesse valorizzare il territorio – tenendo sempre aperta una finestra sull'Europa – ci è sembrato fondamentale"
 

7 May 2015
AESVI intervista Gianluca Marani, CEO di Just Funny Games e nuovo rappresentante degli sviluppatori dell'Associazione

La mia esperienza in AESVI è stata eccellente: abbiamo avuto fin da subito la possibilità di entrare a far parte di un ecosistema di sviluppatori come noi, condividendo esperienze, dati, visione e strategia aziendale e creando sinergie che hanno aiutato a far crescere la nostra società.  

23 June 2014
AESVI intervista Francesco Posteraro, Commissario AGCOM Commissione per i servizi e i prodotti

Condivido pienamente la scelta della creatività come tema del secondo capitolo della campagna mediatica All4Games. In effetti, gli sviluppatori di videogiochi creano, inventano, non diversamente da quanto fanno altri autori di opere dell’ingegno, come gli scrittori o i cineasti.

16 June 2014
AESVI intervista Federico Fasce, Co-founder e direttore creativo di Urustar

Credo che negli ultimi anni AESVI stia lavorando molto bene sul programma riservato agli sviluppatori. La GamesWeek è un evento molto importante, e personalmente ho trovato molto ben fatto lo spazio riservato agli sviluppatori indipendenti. Oggi credo sia importante, soprattutto per il nostro paese, sostenere molto le piccole realtà perché creano un terreno fertile che può giovare anche all’industria dei cosiddetti titoli AAA.

11 June 2014
AESVI intervista Eleonora Pantò, Learning, Inclusion & Social Innovation Program Developer in CSP, organizzatrice della Turin Jam Today

"Da tempo ci occupiamo di creatività digitale in vari domini tecnologici.  L’occasione per fare ricerca in modo più approfondito è stata il progetto Boo-Games, avviato nel 2012, che si occupa di politiche a sostegno dell’industria del video gioco. Le analisi, le visite di studio e i seminari tematici realizzati all’interno di Boo-Games hanno permesso di focalizzare ulteriormente l’interesse di ricerca di CSP con la partecipazione alla rete di Jam Today"

pag. |1|2|3|4|>>>