17 March 2017

Drago d’Oro 2017: Final Fantasy XV è il Videogioco dell’Anno, Uncharted 4: Fine di un Ladro premiato dal pubblico, a Fumito Ueda il Premio alla Carriera

 
 
Roma, 17 marzo 2017 - Final Fantasy XV è il vincitore del Drago d’Oro 2017, il Premio Italiano del Videogioco che celebra e promuove il valore artistico e culturale del medium videoludico, promosso da AESVI, l'Associazione di categoria dell'industria dei videogiochi.

Nel corso della cerimonia di premiazione, che si è tenuta ieri sera a Roma, presso il Guido Reni District nell’ambito di Let’s Play - Festival del Videogioco, i conduttori Rocco Tanica e Lucilla Agosti hanno annunciato il verdetto della Giuria del Drago d’Oro, che ha decretato Final Fantasy XV vincitore della categoria Videogioco dell’Anno del 2016. L’importante premio è stato ritirato da Hajime Tabata, Director del gioco, sbarcato nella Capitale per partecipare all’atteso evento del Drago d’Oro.

Sviluppato dallo studio giapponese Square Enix e distribuito in Italia da Koch Media su PlayStation 4 e Xbox One, Final Fantasy XV è il rivoluzionario quindicesimo capitolo della famosa saga di giochi di ruolo Final Fantasy. Ambientato in un mondo al confine tra fantasia e realtà, il titolo segue le avventure del principe Noctis e dei suoi compagni in un’intensa storia di amicizia, amore e tragedia. Con un cast di personaggi indimenticabili, una grafica spettacolare, uno scenario open world tutto da esplorare e combattimenti in tempo reale, Final Fantasy XV rappresenta un titolo cult in grado di conquistare le diverse generazioni di fan della serie.

A conquistare il Premio Speciale del Pubblico è stato invece Uncharted 4: Fine di un Ladro, assegnato dal pubblico dei videogiocatori e appassionati, che ha avuto l’opportunità di essere protagonista del Drago d’Oro 2017 esprimendo la propria preferenza attraverso il sito della manifestazione www.premiodragodoro.it. Uncharted 4: Fine di un Ladro è l’ultimo capitolo che vede il protagonista Nathan affrontare un nuovo viaggio intorno al mondo per far luce sullo storico complotto legato a un leggendario tesoro pirata. Un percorso che lo pone di fronte a un bivio esistenziale: dopo tante avventure mozzafiato deve scegliere se restare al fianco di Elena, suo amore di sempre, e condurre una vita “normale” o accettare la richiesta di aiuto del fratello Sam e lanciarsi nuovamente in una pericolosa avventura.

FIFA 17 si è aggiudicato la statuetta di Videogioco più Venduto dell’anno 2016, assegnata sulla base delle rilevazioni di GfK, gruppo leader nel settore delle ricerche di mercato. FIFA 17, distribuito da Electronic Arts, offre ai giocatori una nuova dimensione di divertimento ed esperienze calcistiche reali, ogni attimo sul campo viene vissuto intensamente grazie all’innovazione totale del modo di pensare e muoversi dei giocatori, che consente di interagire fisicamente con gli avversari, battendo calci piazzati e attaccando con nuove tecniche. Una testimonianza, questa vittoria, che conferma quanto gli italiani amino il calcio anche nella sua declinazione videoludica.

Per il Drago d'Oro Italiano, sezione del Premio volta a dare rilievo all'eccellenza videoludica Made in Italy, la prestigiosa statuetta del Miglior Videogioco Italiano è stata vinta da Redout, sviluppato dal talentuoso studio di sviluppo torinese 34BigThings. Il vincitore della categoria Miglior Game Design è stato Little Briar Rose dello studio di sviluppo bresciano Elf Games Works, Valentino Rossi The Game della milanese Milestone ha conquistato il premio della categoria Miglior Realizzazione Tecnica e il premio della Miglior Realizzazione Artistica è andato a The Town of Light dello studio fiorentino LKA.

Quest’anno diversi ospiti d’eccezione hanno calcato il palco del Drago d’Oro per ritirare alcuni tra i premi più ambiti: a Marco Conti, Car Handling Designer di Playground Games, è stato consegnato il premio di Miglior Videogioco di Corse per Forza Horizon 3, distribuito da Microsoft; infine Takeshi Furukawa, Tomonobu Kikuchi e Fumito Ueda, rispettivamente Composer, Music Producer e Creatore di The Last Guardian, distribuito da Sony Interactive Entertainment Inc., hanno ritirato per questo titolo i premi di Miglior Colonna Sonora e Miglior Personaggio. E proprio a Fumito Ueda, per la prima volta nella storia del Drago d’Oro, è stato consegnato lo speciale Premio alla Carriera, che celebra gli eccezionali traguardi di uno dei principali protagonisti della scena videoludica mondiale.

In allegato l’elenco completo dei vincitori di ognuna delle 24 categorie del Drago d’Oro 2017.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.premiodragodoro.it.