FOCUS

1 July 2005

Aesvi al Board of Directors dell'Isfe


L’Associazione italiana contribuirà alla costruzione del futuro dell’industria videoludica in Europa.
AESVI, Associazione Editori Software Videoludico Italiana, annuncia la sua nomina al Board of Directors dell’ISFE (Interactive Software Federation of Europe), l’Associazione di categoria che raggruppa i produttori di hardware e software videoludico a livello europeo, con sede a Bruxelles.
Il Board of Directors è l’organo decisionale che regge l’ISFE e si occupa di definire le strategie che l’Associazione mette in atto sul piano delle attività di lobbying presso le istituzioni europee, con particolare riferimento alle aree della tutela della proprietà intellettuale e della regolazione dei contenuti.
Il Board of Directors è composto da sei membri eletti tra le società aderenti all’ISFE e sei membri scelti tra le associazioni di categoria nazionali. AESVI siederà accanto all’inglese ELSPA, al francese SELL, alla spagnola ADESE, alla belga BLISA e alla svedese MDTS. La carica è valida per due anni, fino al 2007
 “Siamo molto soddisfatti di questo risultato perché rappresenta un importante riconoscimento, non soltanto per il lavoro svolto dalla nostra Associazione in questi ultimi mesi ma, più in generale, per il ruolo crescente del mercato videoludico italiano nel panorama europeo”, commenta Corrado Buonanno, Presidente di AESVI. “AESVI porta all’ISFE l’entusiasmo di un’Associazione giovane, ma fortemente determinata a contribuire alla costruzione del futuro dell’industria videoludica in Europa”, aggiunge Thalita Malagò, Segretario Generale, che rappresenterà l’Associazione nel Board “Le prime sfide con cui saremo chiamati a confrontarci riguardano la creazione di un mercato online del gaming rispettoso dei diritti di proprietà intellettuale dell’industria e il riconoscimento del sistema di age rating elaborato dall’ISFE (PEGI) da parte delle istituzioni nazionali”.