FOCUS

20 February 2006

Take Two Interactive Software entra a far parte di AESVI


Milano, 20 febbraio 2006 – AESVI, Associazione Editori Software Videoludico Italiana, annuncia l’ingresso di un nuovo socio in Associazione: Take Two Interactive Software.
La società, quotata al Nasdaq, è tra i più grandi nomi nel settore del publishing videoludico a livello mondiale. Si occupa di sviluppo e distribuzione di software e accessori per l’intrattenimento interattivo e pubblica prodotti per tutte le piattaforme attraverso le etichette Rockstar Games, 2K Games, 2K Sports e Global Star.
L’Associazione, nata con l’obiettivo di dare un’identità comune al mercato di appartenenza e una risposta unitaria alle problematiche che toccano il proprio settore, con l’acquisizione di Take Two Interactive Software, arriva a contare un numero complessivo di 12 soci e a rappresentare il 100% dei produttori di piattaforme e degli editori di software videoludico di rilievo internazionale operanti in Italia.
L'ingresso di Take Two rappresenta per AESVI non soltanto un rafforzamento della base associativa, ma anche e soprattutto un completamento del livello di rappresentatività dell’Associazione, che oggi può affermare con orgoglio di riunire tutti i maggiori attori del mercato” - ha commentato Andrea Persegati, Presidente AESVI – “Siamo fiduciosi che l’acquisizione di Take Two contribuirà a dare nuovo impulso all’attività di confronto e di dialogo tra i nostri membri al fine di consentire una sempre maggiore affermazione di AESVI come punto di riferimento per la nostra industria”.
Ha aggiunto Elena Morlacchi, Direttore Generale di Take Two Interactive Software Italia: “Sono molto orgogliosa di essere entrata a far parte di AESVI, in quanto ho potuto apprezzarne i progetti portati a termine sino ad oggi e sono convinta che una solida associazione di categoria faccia la serietà e la credibilità di un mercato. In particolar modo per il nostro mercato, giovane, in forte sviluppo e ‘bisognoso’ di riconoscimento da parte della nostra economia nazionale e da parte del mercato videoludico internazionale. Colgo l’occasione anche per dare un caldo benvenuto al nostro nuovo Presidente.