AREA STAMPA

COMUNICATI STAMPA

12 June 2006

Il videogioco? L'intrattenimento che fa cultura.


Milano, 12 giugno 2006 – Oggi il videogioco è riconosciuto come medium, linguaggio, formato di intrattenimento multiforme e diverso.
Per affermare la centralità, l’importanza e l’evoluzione della cultura videoludica, AESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) ha commissionato all’Istituto IARD di Milano, uno dei più prestigiosi centri di ricerca sociologica e leader riconosciuto in Italia nello studio del mondo giovanile, una rassegna di studi e ricerche che analizzi in modo ragionato i principali studi e ricerche realizzati sul videogioco.
Il tema “videogioco” negli ultimi anni è stato oggetto di studio da parte di discipline molto diverse tra loro: sociologia, psicologia, scienze cognitive, teorie delle comunicazioni di massa, semiologia e addirittura estetica ne hanno approfondito i multiformi aspetti, secondo letture e punti di vista diversi ma ugualmente interessanti.
L’obiettivo principale è quello di diffondere sempre più una vera e propria “cultura del videogame” fornendo, in modo facilmente accessibile, i necessari riferimenti a chiunque voglia approfondirne la conoscenza, grazie a una panoramica eterogenea di studi e ricerche svolti sul tema in Italia e all’Estero.
Per guidare operatori, studiosi, esperti e appassionati in questo ambito composito e affascinante, AESVI ha pensato di non limitarsi a un mero elenco dei riferimenti bibliografici disponibili ma di offrire un percorso ragionato attraverso libri, studi e ricerche, tale da rappresentare una fonte informativa, una prima introduzione al tema videoludico e un invito alla lettura e all’approfondimento.
Gli argomenti esaminati vanno dalle definizioni e classificazioni dei videogiochi alle nuove frontiere del videogame, passando attraverso molteplici temi come i rapporti con altri media o gli aspetti cognitivi del videogioco.
Le singole sottosezioni possono essere lette consecutivamente come “un libro sui libri” dei videogiochi oppure si può cercare uno specifico riferimento bibliografico per analizzare successivamente i collegamenti concettuali con gli studi analoghi.
La sezione bibliografica, frutto della collaborazione di AESVI con l’Istituto IARD di Milano, si basa,  in particolare, sul lavoro unico nel suo genere, svolto dal sociologo Marco Pellitteri, collaboratore dell’Istituto e studioso di comunicazioni di massa, culture digitali e animazione.
Siamo convinti che la conoscenza sia requisito indispensabile per la comprensione” - ha dichiarato Andrea Persegati, Presidente di AESVI -  “e il videogioco è un fenomeno che deve ancora essere compreso a fondo. Da più parti si richiede infatti di colmare un vuoto informativo, presentando in un unico luogo una rassegna di studi italiani e stranieri dedicati al videogioco. Soddisfacendo uno dei compiti centrali dell’Associazione, abbiamo riconosciuto nel sito www.aesvi.it la sede ideale, per la possibilità di aggiornamento continuo che offre Internet e che rende una rassegna di questo tipo più utile e funzionale.”
Nella società attuale, le forme comunicative ed espressive si sono notevolmente ampliate e diversificate – ha commentato il Prof. Carlo Buzzi, Direttore Scientifico dell’Istituto IARD. -  I giovani oggi, ma non soltanto loro, traggono i propri sistemi di significato da fonti molto diverse: una di queste è il mondo del videogioco, che si sta imponendo all’attenzione degli studiosi del linguaggio con un peso sempre più rilevante”.
La rassegna è disponibile sul sito www.aesvi.it, nella sezione “cultura del videogioco”. Per completare la funzione di supporto informativo e documentale, il sito offre inoltre ai neolaureati di qualsiasi facoltà, la possibilità di far pubblicare gli abstract di tesi di laurea sul tema. I criteri di selezione e i requisiti tecnici sono reperibili sul sito www.aesvi.it.
 
AESVI (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) è l’Associazione di categoria delle principali aziende produttrici di videogiochi, di software di intrattenimento e di hardware per la fruizione dei medesimi prodotti operanti in Italia.
L’Associazione nasce nel 2001 per iniziativa di un gruppo di publisher presenti sul territorio italiano con lo scopo di rappresentare, promuovere e tutelare gli interessi collettivi del settore presso le istituzioni. Alla fine del 2003 entrano a far parte dell’Associazione i tre grandi produttori di hardware per videogiochi: Sony Computer Entertainment, Nintendo e Microsoft, conferendo all’Associazione una rappresentatività pari all’80% del mercato di riferimento.
AESVI conta attualmente 12 membri: Activision, Atari, Buena Vista Games, Digital Bros, Electronic Arts, Microsoft, Nintendo, Sony Computer Entertainment, Take Two Interactive Software, Ubisoft, Vivendi Universal Games e Lago ed è dotata di un Consiglio Direttivo composto da 7 membri, di un Presidente e di un Segretario Generale.
A livello internazionale AESVI aderisce dal 2002 all’Associazione di categoria europea ISFE (Interactive Software Federation of Europe) con sede a Bruxelles e dal 2005 è membro del Board of Directors della medesima.
 
Per ulteriori informazioni
Free Message Relazioni Pubbliche
Paola Franceschi De Marchi – Davide Santoro
Via Solari, 12 - 20144 Milano
Tel.: 02 43982950 – Fax: 02 4984568
pfranceschi@freemessage.it ; dsantoro@freemessage.it